Home Page Sede e Informazioni Iscrizioni e Assicurazioni Dirigenti Regolamento delle gite News Indirizzi utili Link Contatti
CAI Sarzana
  Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana
  Escursionismo Escursionismo
  Corso Escursionismo Avanzato Corso Escursionismo Avanzato
  Sentieri e Tracce GPS Sentieri e Tracce GPS
  Ciaspolatori Ciaspolatori
  Alpinismo Giovanile Alpinismo Giovanile
  Speleologia Speleologia
  Gruppo micologico e naturalistico Gruppo micologico e naturalistico
  Terre Alte Terre Alte
  Mountain Bike Mountain Bike
  Sci Alpino Sci Alpino
  Scuola Sci Escursionismo "Gianni Scaffardi" Scuola Sci Escursionismo
  CORSO DI ORIENTEERING CORSO DI ORIENTEERING
  Coro Sezionale Coro Sezionale
  Gruppo sentieri Gruppo sentieri
  Gruppo Fotografico Gruppo Fotografico
  TAM - Tutela Ambiente Montano TAM - Tutela Ambiente Montano
  Schede Tecniche Schede Tecniche
Newsletter
 
Appennino Reggiano - Tre Ferrate in due giorni … Pietra di Bismantova – Civago - 28-29 Aprile 2018

…..montasi su in Bismantova,  e ‘n Cacume con esso i piè; ma qui convien ch’om voli……Già più di 700 anni fa Dante Alighieri la ricordava nel Canto IV del Purgatorio. Le pareti verticali di questa ampia montagna di arenaria, dalla sommità tabulare, hanno nei secoli attirato le fantasie dell’uomo, appunto, come Dante.

La “Pietra”, grazie alla sua conformazione, é la più importante struttura rocciosa dell’Emilia, frequentata tutti i mesi dell’anno da arrampicatori. Per gli escursionisti, invece, un comodo sentiero porta ai prati sommitali.

 

28 APRILE-  Via Ferrata Ovest o dell’ultimo Sole – (EEA)

Raggiunto il paese di Castenuovo Monti proseguiamo per la Pietra di Bismantova arrivando con i mezzi al parcheggio denominato Piazzale Dante.

Interessante ferrata di recente installazione che permette una conoscenza abbastanza approfondita del versante ovest della Pietra di Bismantova. Il percorso attrezzato è suddivisibile in due sezioni molto differenti: un primo lungo traverso, con brevi saliscendi, alla base di verticali pareti e una divertente, diretta ed esposta scalata dove si sfruttano diedri e rampe. Si propone un anello caratterizzato da notevoli scorci panoramici in settori della Pietra di Bismantova poco frequentati

-Tempistica: 30' avvicinamento – 15 min - la salita – 30 min – rientro con sentieri 697 e 699  a piazzale Dante 1.00h.
- 180mt dislivello totale - 50mt il solo tratto attrezzato

28 APRILE-  Ferrata degli Alpini – (EEA)

Salita la scalinata che parte da Piazzale Dante, svoltiamo a destra seguendo il sentiero 699 che in breve porta a superare alcuni tratti attrezzati, l’ultimo dei quali porta all’attacco vero e proprio della ferrata.

I primi tre-quattro metri non sono attrezzati dopo di che ha inizio il cavo. Risalendo il diedro guadagniamo rapidamente quota e immediatamente si fa marcata l’esposizione. Superato il diedro, troviamo  un punto di sosta. La ferrata volge a questo punto verso sinistra aggirando uno spigolo che quali scende all’interno di un anfratto roccioso. Superato l’anfratto, riprendiamo il sentiero che, in pochi minuti conduce alla base di un secondo diedro. Siamo al passaggio chiave della ferrata con salita particolarmente verticale ed esposta. Grazie all’aiuto dei pioli l’ascesa risulta senz’altro facilitata pur richiedendo comunque un certo sforzo fisico. Una breve deviazione verso destra attenua per pochi passi la ripidezza del tratto, quindi la fune riprende a salire verticalmente lungo il diedro che si fa progressivamente più sottile. Dopo  qualche metro troviamo alcune staffe che permettono di appoggiare comodamente i piedi. Guardando sopra di noi intravediamo la scala finale che conduce al pianoro sommitale, con gli ultimi metri particolarmente strapiombanti. Giunti sul pianoro, lo attraversiamo per poi scendere lungo il sentiero del  versante Ovest e terminare la gita al punto di partenza.

-Tempistica: 2.00h complessivamente - 40' la sola via ferrata

 

Cena e pernottamento in località da destinarsi.

 

29 APRILE – Via Ferrata Balze di Malpasso – (EEA)

Si prosegue con i mezzi per  Villaminozzo e dopo il centro a destra. Percorsi alcuni chilometri lungo la strada in discesa, sulla destra un cartello indica un agglomerato di case che si vede in lontananza: "Castagnola".

Il Sentiero Balze di Malpasso è una finestra aperta su un paesaggio mozzafiato.

Il sentiero si compone di varie parti. Partiamo con una discesa della parete rocciosa del Malpasso dalla caratteristica conformazione “a balze”. L’acqua ha creato le forre che consentono di ammirare uno spettacolo unico, la cascata corre sulla parete, fra scivoli naturali e pozze. Segue poi il passaggio sui ponti sospesi con vista cascate. Il passaggio sui due ponti sospesi di legno e sul ponte sospeso in corde. Da qui si procede alla salita in ferrata al Pizzo di Castel Pizigolo, Si potrà proseguire su un sentiero attrezzato che porta fino a due facili placche attrezzate con cordino che conducono dall'altro versante ed il sentiero si congiunge con quello che dal primo bivio porta la ponte romanico di Cadignano, sulla storica via Matildica.

-Tempistica: 2.00h complessivamente

 

Accompagnatori di Escursione:

P. Tonelli     (338 9158389)

E. Voglino  (328 4597542)

 

Orari di partenza: Sarzana ore 7.30 - Mezzi propri

Archivio anno 2016 -->
Archivio anno 2015 -->
Club Alpino Italiano - Sezione di Sarzana - Piazza Firmafede 13 - 19038 Sarzana (SP) - Italy - caisarzana@libero.it
  Amministrazione - Credits 

Sito Valido! CSS Valido!