Home Page Sede e Informazioni Iscrizioni e Assicurazioni Dirigenti Regolamento delle gite News Indirizzi utili Link Contatti
CAI Sarzana
  Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana
  Escursionismo Escursionismo
  Sicuri sulla Neve Sicuri sulla Neve
  Sentieri e Tracce GPS Sentieri e Tracce GPS
  Ciaspolatori Ciaspolatori
  Alpinismo Giovanile Alpinismo Giovanile
  Speleologia Speleologia
  Gruppo micologico e naturalistico Gruppo micologico e naturalistico
  Terre Alte Terre Alte
  Sci Alpino Sci Alpino
  Scuola Sci Escursionismo Scuola Sci Escursionismo
  CORSO DI ORIENTEERING CORSO DI ORIENTEERING
  Coro Sezionale Coro Sezionale
  Gruppo sentieri Gruppo sentieri
  TAM - Tutela Ambiente Montano TAM - Tutela Ambiente Montano
  Schede Tecniche Schede Tecniche
Newsletter
 
Alpi Liguri : Sentiero degli Alpini e Balconi di Marta - 08-09 Luglio 2017

Un percorso molto vario ed interessante, una delle più belle escursioni sulle Alpi della Liguria, che taglia i    dirupati versanti italiani dei monti Pietravecchia e Torraggio. In parte scavato nella viva roccia l'itinerario è posto a ridosso delle montagne che fanno da spartiacque tra l'Italia e la Francia.

Non a caso in questa zona sono ancora presenti resti e fortificazioni di opere militari costruite tra la prima e la seconda guerra mondiale. Il paesaggio è molto suggestivo in quanto segna anche una linea di confine tra la costa e il paesaggio alpino, questa particolare collocazione ha contribuito a sviluppare un particolare tipo di flora che è difficile trovare altrove. La zona è ricca di fortificazioni militari costruite per difesa tra la prima e la seconda guerra mondiale.

Proseguendo per la strada militare del Colle della Melosa è possibile raggiungere la Cima di Marta (m. 2138) e da qui il balcone di Marta dove all'interno si trova un vero e proprio bunker.

 

comitiva UNICA (e)

1° Giorno:

 Trasferimento da Sarzana al Rif. Allavena e visita al complesso fortificato del Balcone di Marta

 

A Colla Melosa imboccare la mulattiera che parte in corrispondenza della prima curva della strada sterrata ex militare e che si ricongiunge a quest'ultima poco prima del Rifugio Monte Grai.

Il monte Grai la visita interna dell'opera, nonostante sia stata spogliata di tutto il materiale trasportabile, risulta piuttosto interessante.

Vista la notevole estensione dei locali sotterranei (la visita completa richiede almeno un'ora).

Le condizioni di conservazione dei locali sono generalmente buone, fatta eccezione per l'Ingresso Artiglieria e per la prima casamatta della Batteria del Barcone.

Tempo: 5 ore   ////// Dislivello: 500 metri in salita

Equipaggiamento : da media montagna , pila frontale o torcia per l’interno della fortificazione

 

2° Giorno:

Sentiero degli Alpini e rientro a Sarzana

Itinerario:

Dalla Colla Melosa (1540 m, rifugio Allavena) si segue la sterrata che sale verso il Monte Grai per circa 600 metri fino ad incrociare un sentiero a sinistra segnalato da un triangolo rosso. Dopo un altro tratto in salita si attraversa un altro ruscello e si prosegue fino ad arrivare ad un bivio dove si prende a sinistra, scendendo verso il Sentiero degli Alpini. Si passa davanti ad una fonte sotto le prime bastionate rocciose e si continua in piano attraversando una piccola galleria. Il sentiero prosegue tagliando le bastionate inferiori del Pietravecchia con saliscendi, tratti scavati nella roccia e altri franati, attrezzati con cavi metallici.

Con una serie di tornantini si raggiunge la Gola dell'Incisa (1685 m), stretto intaglio sulla cresta di confine tra il M. Toraggio ed il M. Pietravecchia. Rimanendo sempre sul versante italiano si prosegue sul sentiero pianeggiante che taglia i fianchi orientali del Toraggio (passaggi esposti attrezzati con cavi d'acciaio). Giunti ai prati del versante sud si raggiunge velocemente il Passo di Fonte Dragurina (1810 m) dove si lascia l'Alta Via dei Monti Liguri, per salire direttamente verso la cima occidentale del Monte Toraggio salendo per una ripida traccia si entra in un vago canale che si apre tra le rocce terminali, si superano alcuni gradini rocciosi e si guadagna la vetta.

Ritornati al Passo di Fonte Dragurina si prende verso destra l'Alta dei Monti Liguri che ci porta sul versante francese e poi taglia in lieve discesa i fianchi nord-occidentali del Toraggio. costeggiando la cresta nord si ritorna alla Gola dell'Incisa e da qui si prosegue in salita lungo l'Alta Via dei Monti Liguri che aggira ad ovest il Monte Pietravecchia. Giunti al Passo della Valletta (1918 m) si scende sul versante opposto e si ritorna a Colle Melosa sulla vecchia strada militare.

Tempo: 5/6 ore    ///   Dislivello: 800 metri in salita tra andata e ritorno

Equipaggiamento: da media montagna

 

Trasferimento tramite pulmini

Partenza da Sarzana ore 6,30

Accompagnatore di Escursione:  M. Pegazzano (328.6676064)

 
Archivio Escursionismo
 
Archivio anno 2016 -->
Archivio anno 2015 -->
Club Alpino Italiano - Sezione di Sarzana - Piazza Firmafede 13 - 19038 Sarzana (SP) - Italy - caisarzana@libero.it
  Amministrazione - Credits 

Sito Valido! CSS Valido!