Home Page Sede e Informazioni Iscrizioni e Assicurazioni Dirigenti Regolamento delle gite News Indirizzi utili Link Contatti
CAI Sarzana
  Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana
  Escursionismo Escursionismo
  Sicuri sulla Neve Sicuri sulla Neve
  Sentieri e Tracce GPS Sentieri e Tracce GPS
  Ciaspolatori Ciaspolatori
  Alpinismo Giovanile Alpinismo Giovanile
  Speleologia Speleologia
  Gruppo micologico e naturalistico Gruppo micologico e naturalistico
  Terre Alte Terre Alte
  Sci Alpino Sci Alpino
  Scuola Sci Escursionismo Scuola Sci Escursionismo
  CORSO DI ORIENTEERING CORSO DI ORIENTEERING
  Coro Sezionale Coro Sezionale
  Gruppo sentieri Gruppo sentieri
  TAM - Tutela Ambiente Montano TAM - Tutela Ambiente Montano
  Schede Tecniche Schede Tecniche
Newsletter
 
Alpi Apuane - Stazzema - Monte Croce - 7 Maggio 2017

Il Monte Croce fa parte delle Apuane Meridionali, si trova nel comune di Stazzema e la sua vetta raggiunge 1314 metri. E' così chiamato poiché i quattro crinali principali che lo formano si intersecano più o meno perpendicolarmente a formare una croce. La parte occidentale del monte è costituita da uno zoccolo calcareo che si eleva poi in un pendio prativo. Visto da lontano il monte sembra una grossa collina di colore mutevole in base alle stagioni: verde intenso in primavera, giallo-rosso in autunno, bianco in inverno quando è coperto dalla neve. Il monte è conosciuto per la bella fioritura di narcisi in primavera avanzata, detti anche giunchiglie o fiori di maggio. Questa pianta forma ciuffi compatti di 20-30 cm che imbiancano i pascoli montani durante la sua spettacolare fioritura. E' diffusa in tutta Italia sopra i 600 metri ed è una specie protetta. In vetta c'è una croce molto semplice e si gode una bella vista in particolare sul gruppo delle Panie.

 

COMITIVA UNICA (E)

 

Da Stazzema raggiungiamo la fine della strada asfaltata sopra il paese, salendo poi abbastanza rapidamente per il sentiero 6 che transita accanto a casa Giorgini e poi alla Casa del Pittore, piccolo edificio abitato in passato dal pittore versiliese Filadelfo Simi. Superate un paio di Maestà imbocchiamo il sentiero 8 che sale da Cardoso, raggiungendo Foce delle Porchette, un intaglio roccioso tra il Monte Nona e il Monte Croce. E' chiamato anche Foce delle Porche che significa piane con terrazze coltivate. Da qui passavano le vie di comunicazione tra Stazzema e la Garfagnana. Ancora oggi è crocevia di molti sentieri tra i due versanti con una bella maestà che raffigura una Madonna con bambino. Con il sentiero 108 raggiungiamo le Scalette, una gola rocciosa incisa dalle acque con scalini scavati nella roccia che danno il nome al sentiero. Superato questo tratto raggiungiamo la Fonte del Pallino: l'acqua che scorre è limitata ma il luogo è molto verde e ameno per i silenziosi prati che lo circondano. Da qui saliamo in vetta, segnata da una croce metallica. Dalla vetta scendiamo quindi sul versante opposto fino alla F     oce del Termine, Colle Maschio e poi con sentiero 137 Foce Petrosciana, altro importante vallico tra l'alta Versilia e la Garfagnana, che doveva in passato essere attraversata da una strada carrozzabile, fortunatamente mai realizzata perchè sostituita da quella di Arni e del Cipollaio. Con il sentiero 6 rientriamo quindi al punto di partenza.

 

Itineraio:
Stazzema 500m – Foce delle Porchette 982m – Le Scalette – Monte Croce 1314m – Foce del Termine 1121m - Colle Maschio 921m – Foce Petrosciana 961m – Stazzema 500m

 

Dislivelli:
Salita e discesa mt. 814 circa.

 

Tempi:
Ore di cammino 5 ore

 

Accompagnatori di Escursione:
M. Pucci  (370.1018097)
G. Amore (366.9616992)

 

Orario di Partenza:
Sarzana ore 7.30

 
Archivio Escursionismo
 
Archivio anno 2016 -->
Archivio anno 2015 -->
Club Alpino Italiano - Sezione di Sarzana - Piazza Firmafede 13 - 19038 Sarzana (SP) - Italy - caisarzana@libero.it
  Amministrazione - Credits 

Sito Valido! CSS Valido!