Home Page Sede e Informazioni Iscrizioni e Assicurazioni Dirigenti Regolamento delle gite News Indirizzi utili Link Contatti
CAI Sarzana
  Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana
  Escursionismo Escursionismo
  Corso Escursionismo Avanzato Corso Escursionismo Avanzato
  Sentieri e Tracce GPS Sentieri e Tracce GPS
  Ciaspolatori Ciaspolatori
  Alpinismo Giovanile Alpinismo Giovanile
  Speleologia Speleologia
  Gruppo micologico e naturalistico Gruppo micologico e naturalistico
  Terre Alte Terre Alte
  Mountain Bike Mountain Bike
  Sci Alpino Sci Alpino
  Scuola Sci Escursionismo Scuola Sci Escursionismo
  CORSO DI ORIENTEERING CORSO DI ORIENTEERING
  Coro Sezionale Coro Sezionale
  Gruppo sentieri Gruppo sentieri
  Gruppo Fotografico Gruppo Fotografico
  TAM - Tutela Ambiente Montano TAM - Tutela Ambiente Montano
  Schede Tecniche Schede Tecniche
Newsletter
 
Appennino Tosco-emiliano - Ponte Baron-Monte Casarola-Passo del Cerreto - 13 Settembre 2015

Il Monte Casarola, caratterizzato da potenti stratificazioni di arenaria in giacitura sub-verticale, insieme al vicino Alpe di Succiso, era considerato un unico monte, con il nome di Alpe, nel significato di “alto pascolo degli uomini di Succiso”, in quanto tutti i suoi versanti appartenevano ad essi, mentre come montagna è sempre stato chiamato Casarola, con l’appendice occidentale più elevata ma meno evidente chiamata Spiaggia Bella. Sulle carte militari la situazione è stata capovolta e il M. Casarola è indicato come un’anticima orientale protesa sulle vallate del fiume Secchia.
 
 
COMITIVA unica (E)
 
L’itinerario inizia da Ponte Baron, 5 km oltre il Passo del Cerreto. Si sale a sinistra per un sentiero che si inoltra in un castagneto d’alto fusto, fino ad arrivare ad una selletta. Dopo una breve discesa, il percorso sale a serpentina all’interno di un fitto bosco ed arriva ad una carrareccia, seguendo la quale, arriviamo all’ampia radura ove scaturiscono le sorgenti di Capiola.
 
Proseguendo, si supera il greto di un torrente e si raggiunge una carrareccia. Si continua all’interno del bosco e si attraversano alcuni ruscelli stagionali fino ad arrivare ad un quadrivio di sentieri: siamo alla Buca del Moro.
Proseguiamo per il sentiero 669, proveniente dal Passo della Scalucchia, salendo lungo il crinale che incrementa via via l’inclinazione, fino ad uscire dal bosco e risalire, tra la brughiera, il versante N della Costa del Mainasco.
 
A quota 1700m il sentiero compie una larga svolta a sinistra e segue poi il filo di cresta fino a raggiungere l’anticima N e la vetta del M. Casarola.
 
Scesi alla vicina Sella, iniziamo la discesa del vallone sottostante con un lungo traverso in direzione di un canalone che lo si attraversa a quota 1750m c..
 
Si scende a lato del canalone fino ad inoltrarci nel bosco che ci porta al Pratone delle Sorgenti del Secchia: superatolo, ci addentriamo nuovamente nel bosco fino ad uscirne e scendere al Passo dell’Ospedalaccio.
 
Dal Passo, imbocchiamo il sentiero, che contorna a NE le pendici del Monte Ospedalaccio, fino ad arrivare al Passo del Cerreto, termine della gita.
 
Itinerario:
Ponte Baron 900m – Buca del Moro 1485m – M. Casarola 1979m Passo dell’Ospedalaccio 1292m – Passo del Cerreto 1261m.
 
Dislivelli:
Salita mt. 1080, discesa mt. 720
 
Tempi
Ore di cammino: 6,00/6,30
 
Direttori di gita:
G. Nicolini (333.8098602)
P. Tonelli (338.9158389)
 
Orario di partenza:  
Sarzana ore 7,30

 
Archivio Escursionismo
 
Archivio anno 2018 -->
Archivio anno 2017 -->
Archivio anno 2016 -->
Club Alpino Italiano - Sezione di Sarzana - Piazza Firmafede 13 - 19038 Sarzana (SP) - Italy - caisarzana@libero.it
  Amministrazione - Credits 

Sito Valido! CSS Valido!