Home Page Sede e Informazioni Iscrizioni e Assicurazioni Dirigenti Regolamento delle gite News Indirizzi utili Link Contatti
CAI Sarzana
  Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana
  Escursionismo Escursionismo
  Corso Escursionismo Avanzato Corso Escursionismo Avanzato
  Sentieri e Tracce GPS Sentieri e Tracce GPS
  Ciaspolatori Ciaspolatori
  Alpinismo Giovanile Alpinismo Giovanile
  Speleologia Speleologia
  Gruppo micologico e naturalistico Gruppo micologico e naturalistico
  Terre Alte Terre Alte
  Mountain Bike Mountain Bike
  Sci Alpino Sci Alpino
  Scuola Sci Escursionismo Scuola Sci Escursionismo
  CORSO DI ORIENTEERING CORSO DI ORIENTEERING
  Coro Sezionale Coro Sezionale
  Gruppo sentieri Gruppo sentieri
  Gruppo Fotografico Gruppo Fotografico
  TAM - Tutela Ambiente Montano TAM - Tutela Ambiente Montano
  Schede Tecniche Schede Tecniche
Newsletter
 
Colline sarzanesi e Appennino Tosco-emiliano - Fosdinovo-Gignago-Caprignano-Vallecchia-Castelnuovo Magra- Molin del Piano - 08 Febbraio 2015

 

“Quattro passi” dalla Toscana alla Liguria con un percorso che unisce due paesi che hanno ottenuto la bandiera arancione: Fosdinovo e Castelnuovo Magra. Fosdinovo fu capitale di un piccolo marchesato indipendente, retto dai Malaspina, mentre Castelnuovo Magra era dominio del vescovo di Luni ed i due paesi erano in lotta fra di loro. Fu nel castello vescovile di Castelnuovo Magra che il 6 Ottobre 1306 venne sancita la pace fra il Vescovo di Luni Antonio Nuvolone da Camilla e Franceschino Malaspina di Mulazzo, rappresentato, quest’ultimo, da Dante Alighieri.
 
COMITIVA UNICA (E)
Il punto di partenza è sotto le imponenti mura del castello dei Malaspina a Fosdinovo. Attraversiamo, nella sua lunghezza, tutto il paese fino ad arrivare all’imbocco di una vecchia mulattiera che scende lungo la costa del Rio di Ceresedolo. Giunti ad un bivio, prendiamo a sinistra andando a scavalcare un antico ponticello sul Rio Ceresedolo per poi salire a Gignago.
 
 Per una stradina asfaltata andiamo in direzione di Caprignano di Sotto e, senza toccare l’agglomerato di case, giunti ad un bivio con un monumento partigiano, saliamo a sinistra a Casale e, per sterrata, alla località “Tofo”, ottimo punto panoramico.
 
Passati fra due vecchi capannoni, imbocchiamo un sentiero tutto in piano che si va ad immettere, in località “La Poggia”, su una sterrata che seguiamo a sinistra (a destra si può scendere direttamente a Castelnuovo) e che sale leggermente ad aggirare i pendii meridionali del Monte Doglio. Giunti ad un quadrivio, scendiamo a destra a superare Casa Pucci fino ad arrivare alla strada asfaltata che porta alla “Spolverina”, traversata la quale, ci immettiamo nel sentiero che porta a Vallecchia.
 
Scendiamo per una stradina e poi per il sentiero che digrada lungo il panoramico fianco della collina ricoperta di ulivi, fino ad arrivare ad una sterrata che seguiremo a destra.
 
Percorriamo questa strada fino al suo termine dove ritorna sentiero che, in piano o con leggere salite ci porta a ci porta a Castelnuovo Magra.
 
Attraversato il paese, con un’ultima discesa per la vecchia “Montata” arriveremo a Molino del Piano dove avremo lasciato le auto.
 
Itinerario:
Fosdinovo 500m – ponte Rio Ceresolo – Gignago 283m – Caprignano .230m – Casale 275m – Tofo 300m – La Poggia - Casa Pucci 370m – Vallecchia   343m – Castelnuovo Magra 190m –“La Montà” Molino del Piano 30m
 
Dislivelli e tempi
Salita mt. 250, discesa mt. 680 –
Ore di cammino: 4.00/4.30
 
Direttori di gita:
C. Codeluppi (320.0877213)
D. Valtriani  (339.5944034)
 
Orario di partenza:
Ore 8.30: ritrovo a Molino del Piano

 

 
Archivio Escursionismo
 
Archivio anno 2018 -->
Archivio anno 2017 -->
Archivio anno 2016 -->
Club Alpino Italiano - Sezione di Sarzana - Piazza Firmafede 13 - 19038 Sarzana (SP) - Italy - caisarzana@libero.it
  Amministrazione - Credits 

Sito Valido! CSS Valido!