Home Page Sede e Informazioni Iscrizioni e Assicurazioni Dirigenti Regolamento delle gite News Indirizzi utili Link Contatti
CAI Sarzana
  Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana Vai al sito Facebook del C.A.I. Sarzana
  Escursionismo Escursionismo
  Sentieri e Tracce GPS Sentieri e Tracce GPS
  Ciaspolatori Ciaspolatori
  Alpinismo Giovanile Alpinismo Giovanile
  Speleologia Speleologia
  MODULI PRIVACY RINNOVO E NUOVO SOCIO 2019 MODULI PRIVACY RINNOVO E NUOVO SOCIO 2019
  Gruppo micologico e naturalistico Gruppo micologico e naturalistico
  Terre Alte Terre Alte
  Sci Alpino Sci Alpino
  Scuola Sci Escursionismo Levante Ligure Scuola Sci Escursionismo Levante Ligure
  CORSO DI ORIENTEERING CORSO DI ORIENTEERING
  Coro Sezionale Coro Sezionale
  Gruppo sentieri Gruppo sentieri
  Gruppo Fotografico Gruppo Fotografico
  TAM - Tutela Ambiente Montano TAM - Tutela Ambiente Montano
  Schede Tecniche Schede Tecniche
Newsletter
 
ALPI APUANE - VAGLI - M. TAMBURA – VAGLI - 03 NOVEMBRE 2019

Terza per altitudine, dopo Pisanino e Cavallo, la Tambura è una montagna di marmo a forma di tozza piramide che termina con una caratteristica cuspide triangolare.

 

Vista da ogni lato, ha un po’ lo stesso aspetto, che contrasta con le linee più rotte e tormentate delle Apuane. I profili piuttosto dolci della Tambura invogliano a panoramiche salite invernali e a qualche possibilità sci-alpinistica nel suo ondulato versante settentrionale chiamato Carcaraia.

 

COMITIVA UNICA (EE)

 

Da Vagli di Sopra ci portiamo a Campocatino seguendo la vecchia mulattiera (segnavia 177), che in circa 45’ ci porta in questa verde conca residua di un antico bacino glaciale e luogo trai più ameni delle Apuane e sovrastata dalla grande parete NE della Roccandagia. Su un bordo morenico, sorge un pittoresco villaggio temporaneo testimonianza di una antica attività pastorale.

 

Saliamo lungo il dosso di destra, fino al Passo Tombaccia, ad aggirare il dosso della cresta NNO della Roccandagia.

 

Proseguiamo in falsopiano lungo i ripidi fianchi boscosi del monte, per poi risalire un’ampia conca traversando grandi lastroni. Usciti dal bosco, proseguiamo nella pietrosa regione ondulata detta “Carcaraia”, fino ad arrivare al Passo della Focolaccia, dilaniato dalle cave e, seguendo la Cresta Nord-ovest, sassosa e senza difficoltà, raggiungiamo la vetta della Tambura.

 

Dalla vetta, seguendo il filo sassoso della Cresta Sud, scendiamo al Passo Tambura, dove ci immettiamo nella Via Vandelli, scendendo lungo il Vallone di Arnetola, fino ad una vecchia cava.

 

Abbandoniamo la Vandelli girando a sinistra (segnavia 147) seguendo il sentiero che taglia tutto il boscoso versante orientale della Tambura.

 

Giunti al Canale di san Viano dove, incastrato nella parete rocciosa c’è la Cappella omonima, risaliamo per una cinquantina di metri per poi dirigerci a Campocatino e, per la mulattiera percorsa all’andata, ritornare a Vagli.

 

Itinerario:                   Vagli di Sopra 681m – Campocatino 1031m – Passo Tombaccia 1365m – Carcaraia – Passo Focolaccia 1642m – M.Tambura 1890 – Passo  Tambura 1620m – San Viano 1090m – Campocatino 1031m – Vagli Sopra 681m.

 

Dislivelli e tempi:      Salita e discesa: mt. 1250 – Ore di cammino: 7,00

 

Accompagnatori di Escursione:      M. Pucci (370.1018097) – P. Tonelli (338.9158389)

 

Orario di partenza:   Sarzana ore 7,00

 
Archivio Escursionismo
 
Archivio anno 2018 -->
Archivio anno 2017 -->
Archivio anno 2016 -->
Archivio anno 2015 -->
Club Alpino Italiano - Sezione di Sarzana - Piazza Firmafede 13 - 19038 Sarzana (SP) - Italy - caisarzana@libero.it
  Amministrazione - Credits 

Sito Valido! CSS Valido!